Chi è Renato Sanches, il nuovo gioiello che piace al Milan

Renato Sanches piace molto al Milan: ecco chi è e perché piace ai rossoneri.

Image

A breve, Renato Sanches potrebbe vestire la maglia del Milan. Il suo approdo in rossonero, per il club, potrebbe rappresentare probabilmente uno dei migliori acquisti di questa parentesi di calciomercato estiva. Tuttavia, l'eventuale inserimento del difensore olandese Sven Botman potrebbe rappresentare la vera e propria ciliegina sulla torta.

Ma in ogni caso, l'innesto di un giocatore come il portoghese ex Bayern Monaco potrebbe già di per sé comportare una vera e propria caratura di alto livello. Fortemente voluto dai rossoneri anche qualche stagione fa, il giocatore finalmente sembra più vicino che mai al Milan laureatosi Campione d'Italia nella stagione trascorsa.

Chi è Renato Sanches

Renato Sanches, è un giocatore portoghese nato a Lisbona nel 1997. I suoi primi passi nel mondo del calcio, lo hanno visto compiere i suoi primi esordi nel Benfica. A livello praticamente infantile, è infatti stato "prelevato" dalla sua scuola calcio d'origine nel 2006.

Tale club, gli ha inoltre permesso di esordire in prima squadra in età molto giovane. Nel momento in cui il giocatore fece la sua prima presenza ufficiale col Benfica B, aveva poco più di 17 anni. La sua prima presenza nel massimo campionato portoghese, ovvero la Primeira Liga, avvenne il 30 ottobre del 2015. Dunque, un anno dopo il suo esordio con la squadra "secondaria".

Poche partite dopo, arrivò anche la sua prima marcatura in carriera, ai danni dell'Académica. Si parla di un giocatore che, a livello locale, è ancora oggi molto apprezzato da numerosi appassionati di calcio. In Portogallo, nel suo massimo periodo di splendore, era considerato come uno dei talenti più promettenti presenti in circolazione nel periodo.

Benché a livello di forma e relative prestazioni ebbe un leggero calo, ancora oggi la sua qualità non si discute. Si tratta pur sempre di un giocatore di giovane età, che con la sua duttilità tecnica e soprattutto tattica potrebbe essere utile a numerosi organici. Blasonati e non, si potrebbe tranquillamente dire.

Dal Bayern Monaco al Lille

Il trasferimento al Bayern Monaco, per Renato Sanches, ha rappresentato un passo in avanti non di poco conto. Il club bavarese, infatti, ha voluto investire sul centrocampista portoghese nel bel mezzo di una campagna acquisti a dir poco scoppiettante.

Facendo un breve salto indietro nel tempo, si potrebbe ricordare come in quella stagione arrivarono calciatori del calibro di Hummels. Insieme al portoghese ex Benfica, il difensore centrale del Borussia Dortmund fu uno degli acquisti più onerosi.

Così, un Renato Sanches appena maggiorenne ebbe finalmente modo di confrontarsi con il cosiddetto "mondo dei grandi". Dopo aver trascorso una stagione prevedibilmente altalenante, il giocatore è stato ceduto in prestito allo Swansea City, in Premier League.

Tuttavia, il centrocampista non ha brillato neanche nel campionato inglese, la cui logica vuole che per caratteristiche potrebbe essere un campionato a lui appropriato. Tuttavia, così non è stato. Con la retrocessione del club in Championship, la seconda divisisione inglese, Renato Sanches è tornato al Bayern Monaco.

Questa volta, anche grazie al cambio di allenatore comportato dalla presenza del croato Niko Kovac, la stagione è andata lievemente meglio. Trovando anche un'importante marcatura in Champions League, a discapito proprio della sua squadra di origine: il Benfica.

Tuttavia, col trascorrere del tempo il portoghese si è ritrovato nuovamente riposto ai margini della rosa. Per infortuni più o meno gravi e anche al seguito di varie scelte tecniche, l'esperienza tedesca del giocatore non è stata certamente indimenticabile.

Così, la tanto attesa ventata di aria fresca per Renato Sanches è finalmente arrivata. La chiamata del Lille, per il centrocampista ex Benfica, è stata una vera e propria benedizione. Con il club francese, il giocatore è riuscito anche a vincere il campionato di Ligue 1. Questo traguardo, è avvenuto nel corso della stagione 2020-2021, nel corso della quale Sanches è risultato essere tra i principali fautori di questa gloriosa impresa.

Caratteristiche tecniche

Le caratteristiche tecniche di un giocatore come Renato Sanches, lo rendono adatto praticamente a qualsiasi contesto. Perlomeno dal punto di vista tattico, si intende. Il giocatore, infatti, grazie alla sua adattabilità riesce ad affermarsi al netto di vari ruoli a centrocampo.

Si tratta di un giocatore fisicamente prestante, che fa del recupero palla e della ripartenza le sue due caratteristiche migliori. Infatti, il portoghese ex Bayern Monaco è un ottimo gestore di palla, con una progressione che può vantare ben pochi eguali nel suo contesto di riferimento.

Possiede inoltre un gran tiro dalla distanza, grazie al quale può arrivare con discreta facilità alla conclusione. Il suo ruolo naturale, è certamente quello di centrale di centrocampo. Tuttavia, all'occorrenza può ricoprire anche i ruoli di trequartista e centrocampista di destra con risultati più che ottimali.

Uno dei suoi lati più "dolenti", riguarda certamente la sua forte propensione all'ammonizione. Essendo un giocatore dalle doti fisiche notevoli, questo tratto si riflette di conseguenza anche sul suo stile di gioco. Nella stagione trascorsa, il giocatore ha collezionato sei ammonizioni e un'espulsione, arrivata appunto per somma di cartellini.

A livello disciplinare, dunque, si deve sfruttare il margine di miglioramento esteso anche in tal senso. Per il resto, a livelo tecnico e tattico si ha una chiara traccia di un giocatore che potrebbe fare comodo a numerosi organici di livello.

Benché le sue stagioni passate non abbiano convinto appieno i suoi tifosi, in Lille pare aver ritrovato una certa continuità di prestazione. Grazie alla quale ne ha beneficiato anche la sua squadra di appartenenza, divenendo così una squadra temibile a livello locale e anche a livello europeo.

I problemi di adattamento riscontrati in Germania, per ammissione dello stesso Sanches, sembrano finalmente essere stati superati.

Renato Sanches tra Milan e PSG

La trattativa di Renato Sanches con il Milan, potrebbe essere messa a dura prova da una notizia di recente sviluppo. Il club francese del PSG, infatti, pare abbia fatto un'offerta per il giocatore dal valore di circa 20 milioni. Non si sa se sia una cifra superiore a quella messa in atto dal club rossonero, ma in ogni caso le carte in tavola potrebbero cambiare radicalmente.

Nonostante l'accordo col giocatore sia ormai un discorso che risale a parecchie settimane fa, la concorrenza del club parigino potrebbe rappresentare un concreto ostacolo per i rossoneri. Inoltre, anche alcuni post apparsi sui social dello stesso Sanches hanno dato da pensare a tutto l'ambiente generale.

Benché tutto ciò potrebbe non voler dire granché, il calciomercato del Milan potrebbe essere comunque messo a dura prova da tale inserimento. Dopo il rinnovo di Maldini e Massara, dunque, per i rossoneri le sorprese potrebbero non essere affatto terminate.

La trattativa in questione sarebbe fondamentale, poiché permetterebbe alla squadra di Stefano Pioli di mettere il punto finale ad una vicenda che prosegue ormai da parecchie stagioni. Inoltre, per via dell'imminente partenza di Franck Kessie, un giocatore come Renato Sanches potrebbe essere un sostituto più che valido.

Dopo la sua recente premiazione in qualità di miglior giocatore africano della Serie A, Kessie pare essere infatti pronto a lasciare Milanello. Così, l'innesto del portoghese potrebbe rendere questo addio decisamente meno amaro. Tuttavia, almeno per il momento, l'interesse del PSG risulta essere un fulmine a ciel sereno per i rossoneri.

Leggi anche: Maldini e Massara lontani dal rinnovo: ecco cosa manca