La prima giornata di Campionato di Serie A è iniziata con il piede sbagliato per Dazn, la piattaforma che detiene i diritti per la visione: purtroppo i disservizi registrati domenica 14 agosto 2022 da moltissimi utenti nella fase di autenticazione alla piattaforma non hanno permesso una visione tranquilla e rilassata delle partite.

Nonostante questo, Dazn si è prontamente scusata per le problematiche e ha fornito un link alternativo per la visione delle partite: una piccola pezza in attesa del ripristino di tutte le normali funzionalità. Inoltre, dopo l’intervento dell’AGCOM, la piattaforma Dazn ha annunciato la possibilità di richiedere degli indennizzi o un rimborso per i clienti danneggiati.

Ecco come richiedere il rimborso Dazn per i disservizi del 14 agosto 2022: gli indennizzi non spettano a tutti…Chi potrà averli?

Rimborso Dazn per i disservizi del 14 agosto 2022: cosa è successo

Nella giornata di domenica 14 agosto 2022, nel pieno delle partire della Serie A, gli utenti Dazn hanno registrato dei disservizi e non sono stati in grado di godersi i match della giornata in serenità e tranquillità. 

Sui social si sono susseguite numerose segnalazioni: per esempio, “Dazn non funziona” in riferimento all’impossibilità di accedere alla piattaforma per godersi i match della domenica. Altri utenti, invece, si sono lasciati andare a un lessico decisamente meno educato, senza ottenere alcun risultato.

Ma che cosa è successo? Dazn stessa ha parlato di un “evento di natura eccezionale”, specificando anche che i tecnici sono al lavoro per ripristinare correttamente tutti i servizi della piattaforma.

Insomma, moltissimi abbonati alla piattaforma che detiene i diritti per la trasmissione delle partite del Campionato di Serie A non sono riusciti a godersi il pomeriggio di domenica 14 agosto 2022 davanti al televisore e sono pronti a richiedere un rimborso a Dazn

Rimborso Dazn per i disservizi del 14 agosto 2022: quando è previsto?

AGCOM – l‘autorità garante per la comunicazione – è prontamente intervenuta sui disservizi Dazn del 14 agosto invocando necessari “chiarimenti urgenti” e invitando la piattaforma a “provvedere celermente a erogare gli indennizzi previsti dall’ultima delibera”.

Dazn, dal canto suo, si è scusata con tutti gli utenti per i problemi verificatisi nel pomeriggio di domenica, e non ha esitato ad annunciare l’arrivo di opportuni rimborsi e indennizzi per tutti i clienti danneggiati dai disservizi di domenica 14 agosto. 

In una nota, la piattaforma di streaming ha chiarito:

Nel rispetto delle regole esistenti, provvederemo ad erogare un indennizzo a ciascun cliente interessato secondo modalità rese note nei prossimi giorni.

Nel frattempo, inoltre, tutti gli utenti danneggiati dai disservizi Dazn del 14 agosto 2022 hanno ricevuto un link alternativo tramite il quale continuare a seguire per partire del Campionato di Serie A

In alcuni casi, inoltre, è possibile richiedere anche un indennizzo per riparare i disservizi registrati: quando scatta il rimborso?

  • anzitutto, è necessario che si verifichino almeno tre disconnessioni affinché scatti il diritto all’indennizzo;
  • se inferiore a tre volte, è necessario verificare che ciascuna interruzione del servizio abbia avuto una durata minima di 270 secondi;
  • infine, scatta il rimborso quando l’impossibilità ad accedere alla piattaforma si verifica per almeno cinque volte.

Per qualsiasi altra segnalazione o problema è utile consultare l’indirizzo email di assistenza: mail help@dazn.com.

Rimborso Dazn 14 agosto: come richiedere gli indennizzi

Nei prossimi giorni la piattaforma che detiene i diritti per la visione del Campionato di Serie A dovrebbe attivare un canale attraverso al quale tutti gli utenti danneggiati potranno richiedere i rimborsi. 

Ma nel frattempo è già possibile richiedere gli indennizzi per i disservizi Dazn del 14 agosto scorso: la sezione dedicata è quella relativa a “Richiesta di rimborso” disponibile sulla piattaforma.

Il rimborso, come spiega la normativa, deve essere richiesto

entro 7 giorni di calendario dalla messa a disposizione da parte di Dazn dei dati di playback relativi all’evento interessato (ovvero quando non si è riusciti a vedere a partita ndr.).

Utilizzando l’email con la quale è stato effettuato l’accesso alla piattaforma e la registrazione, è possibile contattare il seguente indirizzo: richiestarimborsodazn@dazn.com. Nel messaggio andranno allegati anche il modulo disponibile nella sezione “Help” della piattaforma e uno screenshot dei dati riportati dal test MisuraInternet (disponibile a questo indirizzo).

Dazn, quali sono i servizi per gli abbonati e cosa cambia con la delibera AGCOM

Non è la prima volta che su Dazn si registrano dei disservizi come quello del 14 agosto scorso: a tal fine, AGCOM aveva previsto l’apertura di una serie di servizi di assistenza per gli abbonati alla piattaforma di streaming.

Da quel momento, Dazn aveva reso disponibile un canale Whatsapp di assistenza ai clienti nel quale segnalare i problemi per migliorare la fruizione della piattaforma. Era stato attivato, a tal fine, anche un costumer service attivo dalle ore 14 alle 23 durante la settimana e dalle ore 12 alle 23 nelle giornate di campionato.

Sono stati poi introdotti delle informazioni di contatto sul sito web ufficiale della piattaforma, oltre a un ampliamento della sezione Help all’interno di ciascun account.

Un’altra serie di servizi di assistenza ha provato a migliorare e perfezionare il funzionamento della piattaforma per raggiungere la massima soddisfazione del cliente: purtroppo alla prova del Campionato di Serie A questi disservizi Dazn registrati dagli utenti hanno causato rabbia e delusione.