Da settimane, nell’ambiente calcistico giravano voci circa una ridefinizione degli accordi sui diritti televisivi di Serie A, concessi in esclusiva nei precedenti due anni alla piattaforma streaming Dazn, non senza problemi e relative lamentele da parte degli utenti.

In risposta ad un netto calo degli ascolti, avutosi con il passaggio dal satellitare allo streaming, Dazn, Tim e Sky si sono seduti al tavolo delle trattative e pare sia stato raggiunto un nuovo accordo per la stagione calcistica 2022-2023.

Dunque, in cosa consiste l’accordo e dove sarà visibile la Serie A quest’anno?

Dazn, Tim e Sky: i termini dell’accordo

La Serie A 2022 non sarà più un’esclusiva Dazn e non sarà dunque visibile solo ai suoi abbonati. Infatti, è notizia di poche ore fa, l’intesa trovata tra i colossi Dazn, Tim e Sky per i diritti televisivi per la stagione calcistica ormai alle porte.

Per risollevare gli ascolti, sempre deludenti dall’avvento dello streaming, Dazn è pronta a siglare un patto con Tim, permettendo in seconda battuta un confronto e un accordo con Sky, con l’intenzione di rendere disponibile la visione di tutte le partite di Serie A su vari set top box, come ad esempio Sky Q.

L’ufficialità è attesa nelle prossime ore, quando, con ogni probabilità, il Cda di Tim vaglierà la proposta e consentirà alle firme per la ratifica dell’accordo.

Da sottolineare come la ridefinizione dei diritti su tutte le partite di Serie A, si baserà su un pesante sconto per la perdita dell’iniziale esclusiva (essendo precedentemente appannaggio solo di Timvision), che dovrebbe assestarsi tra i 90 e i 100 milioni rispetto agli inziali 410.

Dove vedere la Serie A

Timvision non avrà più l’esclusiva sulle partite di Serie A, e una volta conclusasi la trattativa tra Dazn e Sky, la Serie A sarà accessibile anche sulla piattaforma Sky Q, portando i canali Dazn all’interno della piattaforma satellitare.

Questa mossa potrebbe risultare decisiva per la risoluzione di tutte le problematiche attinenti alla visione dei match in streaming, su cui, tra bug, ritardi e oscuramenti, si è scatenata l'ira dei tifosi.

L’accordo era nell'aria, ma considerando la prossimità dell’inizio del campionato, sarà necessario stringere ulteriormente i tempi.

Quanto costerà vedere la Serie A

L’accordo di cui sopra, non sembra aver portato alcun cambiamento per quanto riguarda i prezzi degli abbonamenti Dazn.

Chi è già abbonato, dunque, continuerà a dover corrispondere la stessa cifra senza aumenti, e il suo abbonamento resterà separato da quelli di Sky.

Ciò che tutti i tifosi si augurano, anche se non vi sono notizie al riguardo, è che DAZN e Sky possano siglare un accordo creando un apposito pacchetto offerto ad un prezzo speciale.