Nell’aria si sente già odore di vacanza. La valigia è aperta sul letto e dopo aver piegato strategicamente abiti e calzini, uno dei dubbi che più ci assale è cosa mettere nel beauty case del bagaglio a mano. Spesso i cosmetici sono liquidi (si pensi, ad esmepio, al mascara, al fondotinta e alle creme viso) e allora quali sono i limiti da rispettare?

Vediamo insieme come cosa mettere nel beauty case e cosa, invece, lasciare a casa.

Bagaglio a mano: quali e quanti cosmetici si possono portare 

La parte più eccitante e, sfortunatamente, anche la più difficile di ogni vacanza è quella che riguarda la preparazione della valigia. Quando stiamo per partire non vediamo l’ora di riempirla di vestiti, di ciabattine fru fru e accessori utili, ma quando dobbiamo ritornare sembra che dentro non ci stia più nulla tranne tutta la nostra tristezza. Questa situazione paradossale si aggrava soprattutto se al posto del normale bagaglio da stiva, abbiamo con noi un semplice trolley da cappelliera, decisamente meno ingombrante ma anche meno spazioso. Normalmente, in una valigia dalle dimensioni consone per i viaggi di lunga permanenza il problema non si rivela così importante, ma quando gli spazi si fanno più piccoli iniziamo a sudare e a chiederci come farci stare dentro tutto l’occorrente.

In particolare, noi donne, ci interroghiamo spesso su cosa portare e cosa no nel beauty case, il nostro alleato numero uno durante le vacanze. Poiché nei viaggi in aereo la questione dei prodotti liquidi desta sempre grande preoccupazione, i controlli da parte del team della sicurezza a terra non mancano mai e sono sempre più rigidi. I cosmetici e prodotti di bellezza più utilizzati, infatti, sono liquidi: tonico, struccante, fondotinta, creme corpo e viso e così via. 

Scegliere in maniera corretta cosa mettere dentro al beauty case risulta, quindi, fondamentale per almeno due motivi:

  • per non rischiare di perdere gran parte dei prodotti prima ancora di salire a bordo
  • per risparmiare più spazio possibile ed avere comunque tutto quello che ci serve

Ma come facciamo a capire cos’è giusto portare e cosa invece, no? Soprattutto, qual è quantità corretta?

Solitamente il sito della compagnia aerea alla quale ci affidiamo fornisce sempre le norme basi per il bagaglio a mano definendone le dimensioni, il peso e anche le limitazioni concernenti i LAG (liquidi, aerosol, gas).

Dal 13 gennaio 2014 esistono nuove regole da rispettare durante il trasporto di prodotti in cabina. Per la categoria dei liquidi (tra cui anche i cosmetici) rimangono ammissibili solo le sostanze contenute in contenitori di capacità non superiore a 100 ml o equivalente, e messi in un sacchetto di plastica trasparente richiudibile che non superi un litro. Questa bustina dall’aspetto tutt’altro che rassicurante in realtà è il metodo migliore per far capire alla sicurezza che ciò che ci si porta appresso è solo ed esclusivamente materiale destinato alla cura dell’igiene. In più lascia passare campioncini, minisize e flaconi riempibili con i detergenti e i prodotti idratanti di cui abbiamo più bisogno.

Al momento del controllo dev’essere priva di scritte e conforme al TSA.

Le norme di sicurezza sui liquidi sono abbastanza restrittive, ma fortunatamente ogni casa cosmetica che si rispetti ha saputo adattarsi alla situazione creando prodotti di ogni tipo in formato mini.

Qualora però il prodotto da noi utilizzato non fosse ancora stato ridimensionato (se così si può dire), allora si può optare per il tradizionale travaso in contenitori più piccoli, venduti a set in qualsiasi supermercato o negozio dedicato.

Per poter dire di avere veramente tutto nel beauty case del bagaglio a mano occorre fare una lista delle cose che si possono portare, con relativa quantità indicata:

  • spazzolino e dentifricio da viaggio (25ml)
  • filo interdentale 
  • deodorante stick o roll on (100 ml o meno)
  • shampoo (100 ml o solido, in alternativa)
  • bagnoschiuma (100 ml)
  • crema idratante (100ml)
  • struccante (100ml)
  • detergente (100 ml)
  • pettine
  • cotton fioc
  • ceretta o crema depilatoria (100 ml)
  • crema solare (100ml)
  • fondotinta (100ml)
  • mascara e eye-liner 
  • palette occhi (nessuna quantità)
  • burrocacao (solo in stick)
  • profumo in vetro

Non sono ammessi nel beauty case:

  • solventi per unghie
  • tinture per capelli
  • forbicine, pinzette, lime, coltellini

Diversamente, nella valigia destinata alla stiva è possibile trasportare la quantità di liquidi desiderata purché gli stessi non abbiano un contenuto volumetrico di alcol superiore al 70%, non siano pericolosi e non superino il peso complessivo ammesso per ciascun bagaglio.

Rispettando questi parametri i controlli della sicurezza a terra saranno veloci ed indolori.

LEGGI ANCHE: Cosa si può portare nel bagaglio a mano

Come organizzare il beauty nel bagaglio a mano?

Ora che avete un’idea più chiara su cosa mettere e cosa non mettere nel beauty case del bagaglio a mano, vediamo insieme come poterlo organizzare per risparmiare più spazio possibile.

Se siete sbadati o tendenti a dimenticare le cose, il primo consiglio è quello di fare una lista dei cosmetici e di altri prodotti che avrete intenzione di portare con voi (che poi spunterete di volta in volta). Accanto ad ognuno di questi, indicate la quantità che pensiate sia sufficiente per tutta la durata della vostra vacanza in modo da non portare troppo né troppo poco.

Se ne avete la possibilità, fate il pieno di campioncini omaggio di prodotti che potrebbero esservi utili, soprattutto di profumi e creme per il viso, dal momento che sono già chiusi ermeticamente ed occupano uno spazio davvero minimo.

Tenete sempre bene a mente che, per la pulizia del corpo, ogni hotel in cui potreste alloggiare dispone di un set di cortesia composto da bagnoschiuma, shampoo, balsamo e tutti gli articoli  dedicati alla cura della persona. Se poi nel bagno della vostra camera c’è il phon, allora tanto meglio. Chiedendo queste informazioni potrete decidere di lasciare a casa dei prodotti che, altrimenti, ridimensionerebbero lo spazio nel beauty case in maniera significativa. Per quanto riguarda i cosmetici, la questione è molto soggettiva.

Per una donna che non ha bisogno di trucco per sentirsi (ed essere) bella basta davvero l’essenziale mentre per un uomo, l’essenziale non si pone neanche. Qui vale la stessa regola della quantità, ovvero portarvi dietro solo la dose sufficiente per l’intera vacanza e finirla tutta prima del viaggio di ritorno. Infine, dovrete lavare bene i flaconcini e, se possibile, rimetterli nella busta trasparente nel caso vogliate riutilizzarli in un prossimo viaggio.

Bagaglio a mano: le regole per i farmaci da viaggio

Si spera sempre di poter stare bene durante la vacanza che tanto abbiamo sognato di fare, ma spesso capita che la sfortuna ci corra dietro ed avere con noi qualche medicinale può solo aiutarci a respingerla. I medicinali in viaggio possono rivelarsi estremamente utili se pensiamo a quanti inconvenienti possono capitare, tipo un mal di testa lancinante, mal di denti, diarrea, febbre, vomito e dolori muscolari, allergie.

Inoltre, sceglierli di metterli nel bagaglio a mano senza dover girare la città in cerca di una farmacia e di una prescrizione medica va sicuramente a nostro vantaggio, soprattutto se i farmaci che ci servono sono di difficile reperibilità. Alcuni medicinali come l’insulina non possono essere tenuti in stiva per il semplice fatto che le basse temperature potrebbero comprometterne l’efficacia.

La penna insulinica non ha bisogno di alcuna documentazione medica per essere trasportata nel bagaglio a mano ma è bene informare comunque il personale di bordo in caso di necessità.

Vi sarà utile sapere, quindi, che tutti i farmaci e le apparecchiature mediche sono sempre ammessi nel bagaglio a mano, seppur soggetti ad alcune regole e condizioni.

Per poterli trasportare nel bagaglio a mano è consigliabile che ogni medicinale abbia la sua confezione originale e il foglietto illustrativo, utile per comprovare il contenuto e l’uso di ognuno di essi. È obbligatorio portare con sé la prescrizione medica in lingua inglese che dev’essere rilasciata da non più di 30 giorni e deve indicare:

  • data di emissione
  • dati del paziente
  • dati del medico
  • dati del medicinale (nome, quantità, concentrazione, posologia)

Le classiche pastiglie non devono essere inserite in contenitori trasparenti ma essere messe tutte insieme in uno stesso contenitore, mentre i liquidi devono esser inseriti anche all’interno di un sacchetto trasparente richiudibile.

Per quanto concerne la quantità ammessa, non esiste una legge che imponga un limite massimo assoluto, sebbene le normative vigenti consentano il trasporto di medicinali solo per uso personale.

Va da sé che non sia proprio intelligente portare scatole e scatole di pastiglie se il viaggio sua solo 3 giorni, potreste destare sospetti e complicare le cose.

Quali farmaci sono ammessi nel bagaglio a mano?

Tra i farmaci ritenuti indispensabili durante il viaggio, si possono facilmente annoverare quelli presenti un pò in tutti kit di farmacia da viaggio. Gli articoli di pronto soccorso come cerotti, bende, disinfettante e acqua ossigenata (sempre nei 100 ml) sono articoli di uso comune, presenti in tutti i luoghi del mondo ma per altri prodotti non presenti nei Paesi europei la reperibilità è più difficile.

 Si consiglia sempre di portare con sé del paracetamolo (per far scendere la febbre), analgesico o antidolorifico, antidiarroico, fermenti lattici e sali minerali, antibiotico a largo spettro (Amoxicillina, per farvi un esempio), repellente per insetti, creme contro le scottature, termometro (sempre utilissimo!).

Siringhe ed aghi a bordo sono consentiti solo per il trattamento di condizioni mediche che ne prevedano l’utilizzo come metodo salvavita; stessa cosa per la macchina per la dialisi portatile, bombole o concentratori di ossigeno con certificato medico che attesti la necessità di averli a bordo.

Per quanto riguarda l’introduzione di questi farmaci in territorio extraeuropeo, in alcuni luoghi come la Thailandia, l’Arabia Saudita, l’India e il Pakistan ci sono regole molto restrittive quindi è necessario informarsi a dovere prima della partenza.

Il beauty case, come potete vedere, non è l’unica cosa alla quale dovrete prestare attenzione anche se a volte, è forse l'unica cosa che ci interessa di più.