Bonus luce e gas anche per famiglie con ISEE a 15.000€: da quando e come avere gli sconti

Bonus luce e gas verso un nuovo innalzamento della soglia ISEE per accedere agli sconti in bolletta. A poter ottenere il prezioso aiuto contro i rincari potrà essere un numero più alto di cittadini e famiglie se il decreto Aiuti ter non si limiterà a riconfermare il bonus, ma lo estenderà.

Image

Novità in arrivo che riguardano i bonus luce e gas, un sostegno fondamentale per moltissime famiglie italiane che stanno combattendo contro i rincari e il vertiginoso aumento delle bollette. 

L’Italia si prepara ad affrontare l’autunno le cui previsioni, come anticipato proprio da Arera, non sono affatto rosee. L’Autorità aveva lanciato l’allarme per nuovi aumenti fino al 100% delle bollette, sia di luce che di gas, alla base dei quali c’è una crescita sempre maggiore di cittadini che non riescono a pagare le bollette, così come il fallimento delle imprese stesse. 

Alle conseguenze economiche derivanti dalla pandemia e dal periodo emergenziale, dunque, si sono aggiunte quelle legate allo scoppio della guerra in Ucraina che hanno messo molte famiglie italiane in ginocchio. 

A pesare sul clima di precarietà sono anche le elezioni del 25 settembre. Ma, anche se la data si fa sempre più vicina, il governo sta continuando a lavorare per mettere in campo gli ultimi aiuti contro il caro bollette. 

È, infatti, in dirittura d’arrivo il nuovo decreto Aiuti ter: un nuovo pacchetto di aiuti da 13 miliardi in favore delle imprese, ma anche delle famiglie. 

Tra le diverse misure che verranno messe in campo, un’ipotesi che potrebbe far tirare una boccata d’ossigeno a molti italiani: con il nuovo provvedimento si va verso una possibile e ulteriore estensione dei bonus luce e gas a una platea più ampia. 

Bonus luce e gas esteso e rateizzazione delle bollette: i nuovi interventi del governo contro i rincari

È ben poco il tempo che rimane al governo per varare una nuova tranche di aiuti in favore di imprese e famiglie italiane contro il caro bollette. Per l’ultimo provvedimento per contrastare la crisi è atteso il via libera entro questo fine settimana. 

Molte le misure, contenute nel provvedimento, che tendono una mano alle imprese, anch’esse schiacciate dagli insostenibili aumenti in bolletta. Allo stesso tempo, però, il governo Draghi, con gli ultimi interventi, starebbe procedendo anche verso una novità che potrebbe far prendere una boccata d’aria a molte famiglie. 

Tra le ipotesi, infatti, una nuova estensione della platea dei beneficiari per i bonus luce e gas (i bonus sociali per le famiglie in difficoltà economiche gestiti proprio da Arera) e il ritorno alla possibilità di rateizzazione delle fatture. 

In merito a quest’ultimo punto, la rateizzazione potrebbe tornare per le famiglie (per queste ultime tale possibilità è scaduta a giugno), ma non si esclude del tutto l’estensione alle imprese. Un’ipotesi, quest’ultima, che non è scontata considerando i tempi stretti e le risorse che potrebbero non bastare. 

I bonus luce e gas verso un nuovo potenziamento: sconti in bolletta a più famiglie e cittadini

I bonus luce e gas non sono una novità nel nostro Paese. Quel che è certo è che in questo periodo di fortissimi rincari, la misura ha rappresentato un’ancora di salvezza per moltissimi nuclei familiari che si trovavano già in difficoltà economiche. 

Tali bonus, infatti, nascono proprio per alleggerire il peso della bolletta per tutti i cittadini e le famiglie meno abbienti, garantendo ai beneficiari degli sconti sulla bolletta di luce, gas e acqua anche ai percettori di reddito di cittadinanza. 

Trattandosi di una misura destinata a chi si trova in difficoltà economica, i bonus luce e gas rientrano tra i sostegni economici per i quali è necessario possedere una certificazione ISEE e, in base al valore di quest’ultima, determinare l’accesso o meno alla misura. Benché, dunque, non si tratti di strumenti “nuovi”, nell’ultimo periodo sono state apportate delle modifiche, in particolare sui requisiti per ottenere il beneficio. 

Finora gli interventi del governo hanno puntato proprio al potenziamento di queste misure, estendendole a un maggior numero di beneficiari. 

Leggi anche: €747 in meno sulle bollette con questo Bonus, solo 2 requisiti per averlo entro il 30/09

Bonus luce e gas, si alza il tetto ISEE: da 12.000 a 15.000 euro 

Tra le possibili misure in vista per contrastare il caro bollette, buone notizie anche per le famiglie per risparmiare sulla bolletta. 

Il governo, infatti, starebbe pensando a un ulteriore innalzamento della soglia ISEE che permette di accedere agli sconti. Non è la prima volta che si agisce sul tetto ISEE. 

Inizialmente, i bonus gas e luce erano riservati alle famiglie che avevano un indicatore ISEE entro gli 8.265 euro. Ad aprile, e con l’intenzione di tendere una mano alle famiglie in difficoltà economica anche a fronte dei recenti rincari, si era deciso di innalzare tale soglia ISEE, in modo da ampliare la platea dei beneficiari. Da quel momento, infatti, anche le famiglie con ISEE fino a 12.000 euro hanno potuto usufruire degli sconti. 

Se le ipotesi di cui si sta parlando negli ultimi giorni verranno confermate, il decreto Aiuti ter innalzerebbe ulteriormente tale soglia: 

a poter richiedere i bonus luce e gas sarebbero tutte le famiglie con ISEE fino a 15.000 euro. 

Nulla, invece, cambierebbe per i nuclei familiari numerosi (famiglie in cui sono presenti almeno 4 figli a carico) le quali possono già ottenere gli sconti in bolletta con un ISEE fino a 20.000 euro. 

Quando arriva l’estensione della platea per i bonus luce e gas e come ottenere gli sconti

Parlare delle tempistiche che riguardano il nuovo pacchetto di aiuti non è semplice. Non solo la data del 25 settembre è vicina, ma le divergenze tra i partiti stanno anche rallentando i tempi del precedente provvedimento. 

Per il momento, tornando al dl Aiuti ter, dovrà essere il Parlamento ad approvare la Relazione firmata dal Ministro dell’Economia Franco entro questa settimana. 

Insomma, qualora ci fosse un innalzamento delle soglie ISEE, non si potrebbe beneficiare immediatamente degli sconti in bolletta. In ogni caso, sempre se il potenziamento della misura verrà approvato, il cittadino non dovrà presentare alcuna richiesta, bensì solo presentare il modello ISEE: gli sconti sono automatici.