Le ricariche di Reddito di Cittadinanza sono partite proprio oggi, 15 luglio 2022, intorno all’ora di pranzo. C’è qualche sfortunato, però, che ancora non ha ricevuto gli accrediti della misura e che, purtroppo, dovrà attendere fino ad agosto per vedere i soldi. 

Reddito di Cittadinanza ecco chi non l’ha ricevuto e dovrà aspettare fino ad agosto! Date

La misura del reddito di cittadinanza, bandiera del partito politico Movimento Cinquestelle, viene accreditata sempre nella data del 15 e del 27 di ogni mese. Raramente gli accrediti vengono anticipati e, di solito, questo avviene in concomitanza di giorni festivi o di festività. Quando il 15 o il 27 cadono di sabato o di domenica, l'istituto nazionale per la previdenza sociale anticipa o posticipa le ricariche, mentre quando ci troviamo intorno a festività come il Natale o la Pasqua è possibile che l'accredito della prestazione arrivi qualche giorno prima.

Le prime ricariche del mese sono partite quest'oggi, in particolare per tutti i cittadini che hanno richiesto per la prima volta in assoluto la misura anti-povertà, oltre che per chi ne ha richiesto il rinnovo durante lo scorso mese o per chi attende gli arretrati. Ad alcuni, però, la ricarica di Reddito di Cittadinanza non è ancora arrivata, ma non solo, non è nemmeno arrivato l’esito della domanda o della richiesta di rinnovo

L’istituto previdenziale, infatti, pare se la stia prendendo comoda con le lavorazioni dei pagamenti del sostegno a Cinque Stelle, forse perché oberato di lavoro a causa della nuovissima indennità una tantum di 200 euro (Bonus 200€). Sta di fatto che chi ha richiesto il sostegno a maggio per la prima volta o ne ha richiesto il rinnovo non ha ancora ricevuto alcun esito e, pertanto, sarà costretto ad attendere o delle lavorazioni più in là con i tempi, nelle prossime settimane, oppure ad attendere il mese di agosto. 

L’INPS solitamente ci mette un mese per rispondere alle richieste delle prime prestazioni o dei rinnovi, ma da maggio 2022 l’ingranaggio si è, forse, inceppato e ha subito dei rallentamenti. Non dovete temere, però, perché se siete in possesso di tutti i requisiti idonei alla percezione della misura riceverete sicuramente il sostegno, anche se con qualche mese di ritardo. 

Ricordiamo, infine che la ricarica di Reddito di Cittadinanza di fine mese arriverà mercoledì 27 luglio 2022

RdC e Bonus 200 euro

È importante sottolineare che a fine luglio, con la ricarica INPS di fine mese, verrà anche accreditato il Bonus 200 euro, la famosa indennità del decreto-aiuti. Il bonus viene pagato in automatico sul sussidio anti-povertà, senza che i beneficiari RdC debbano presentare richiesta. 

È possibile, però, che anche in questo caso qualcuno riceva il Bonus 200 euro ad agosto, in particolare tutti coloro che hanno chiesto il rinnovo del RdC nel mese corrente, dunque, che hanno terminato la diciottesima mensilità a giugno. 

Sul bonus 200 euro integrato al RdC vi consigliamo la lettura di questo articolo della collega Francesca Ciani: Pagamento Reddito di Cittadinanza luglio! Le date dell’accredito RdC! 200€ in più!

Assegno Unico su RdC ecco chi lo riceve a luglio e chi ad agosto

Infine, tra le integrazioni della misura a Cinque Stelle troviamo anche l’Assegno Unico per figli a carico. Nei mesi scorsi, anche per questa prestazione, il meccanismo dei pagamenti INPS non ha funzionato al meglio, anzi. 

Se, all’inizio, era stato stabilito che l’integrazione dell’Assegno Unico sul Reddito di Cittadinanza sarebbe stata fatta in automatico, in un secondo momento è stata richiesta dall’INPS una sorta di autocertificazione per alcuni percettori della misura. Alle famiglie con figli tra i 18 e 21 anni, oltre che le famiglie con genitori separati o divorziati e madri under 21 (e anche altri casi che potrete osservare più nel dettaglio in questo nostro articolo) i pagamenti sono stati sospesi fino alla consegna del Modello RdC com AU

La trasmissione del Modello RdC com AU dovrà essere fatta in via telematica dalla famiglia con figli a carico che ha i requisiti per percepire l'assegno unico. L’Istituto, dopo aver controllato la nuova certificazione, sblocca i pagamenti nella mensilità successiva. Dunque, quando arriverà l’Assegno Unico su RdC?

L’integrazione arriverà a luglio, dal 15 in poi, per tutti quei nuclei familiari che hanno consegnato il modello entro il mese di giugno, oppure nel mese di agosto, per tutte le famiglie che provvederanno a consegnare il modulo all’INPS nel mese corrente.

Reddito di Cittadinanza a rischio! Attenzione

Ricordiamo, infine, che dallo scorso 15 giugno è partita la raccolta firma del Leader di Italia Viva per abolire definitivamente la misura, da lui definita come “Reddito di Criminalità”. Il RdC ha i giorni contati? Scopri di più sulla raccolta firme leggendo questo articolo: Reddito di Cittadinanza, al via raccolta firme per abolirlo!