Il campionato sta volgendo al termine e in palio ci sono ancora tre punti importantissimi al fine di determinare la classifica definitiva. Lo scudetto, il piazzamento in Europa League e la salvezza sono ancora tutti in discussione e l'ultima partita della stagione è più importante che mai. Ecco la 38° giornata di Serie A, dove vederla in TV e le probabili formazioni.

38° giornata di Serie A: dove vederla in TV

Entriamo subito nel vivo dell'articolo parlando della 38° giornata di Serie A e dove vederla in TV, considerando che ci si aspetta un grande share per via dei verdetti che devono ancora essere stabiliti.

Come sempre, nel corso di questa stagione, non sarà possibile vedere lo spettacolo della Serie A se non si è in possesso di un abbonamento.

In TV si potranno vedere tre match grazie all'abbonamento a Sky, che trasmetterà Atalanta-Empoli, Fiorentina-Juventus e Venezia-Cagliari.

Le stesse partite sopracitate saranno visibili in streaming su Sky GO e su Now TV se in possesso del Pass Sport.

Sempre in streaming, tutte le partite della 38° giornata di Serie A saranno visibili su DAZN come ormai di consueto in questa stagione.

Proprio in queste settimane si discuterà sui diritti TV relativi all'anno prossimo, DAZN è sotto la lente d'ingrandimento e Amazon e Sky rimangono alla porta in attesa di scoprire gli sviluppi.

L'anticipo di venerdì

Nonostante fossero in molti a invocare la contemporaneità totale almeno nell'ultimo turno di campionato questo non è successo, e anche in questo weekend le partite si suddivideranno tra venerdì e domenica.

Il primo anticipo andrà in scena venerdì 20 maggio alle ore 20.45, e vedrà scontrarsi il Torino e la Roma.

I Granata non hanno molto da chiedere a questo finale di campionato, se non di salutare nel migliore dei modi i propri tifosi cercando di regalare loro un'ultima vittoria.

La stagione, tutto sommato, è stata positiva e la classifica potrebbe migliorare ulteriormente vincendo l'ultima sfida.

Discorso ben diverso invece per la Roma di Mourinho, che si trova ancora incagliata nella lotta per l'Europa League e deve vincere per mantenere il sesto posto in classifica.

La prima partita del sabato

Proseguiamo la nostra carrellata di partite della 38° giornata di Serie A, dopo aver capito dove vederla in TV e aver visto l'anticipo del venerdì, analizziamo le partite del sabato.

Le prime due squadre a scontrarsi avranno umori molto differenti e saranno Genoa e Bologna.

I primi saluteranno i tifosi di casa consci di aver dato loro una cocente delusione: la retrocessione in Serie B.

Alcune stagioni sono destinate a rimanere negli almanacchi, sia nel bene che nel male, e per i liguri questa entrerà sicuramente nella storia come una di quelle fallimentari.

Il Bologna invece arriva a Genova con molta serenità, forte dei suoi 43 punti conquistati in stagione e con un morale opposto rispetto ai rivali.

Chi gioca sabato sera

Sabato sera ci saranno ben tre partite, una più importante e spettacolare dell'altra che determineranno le posizioni finali valevoli per l'Europa League e per la Conference League.

Alle ore 20.45, di sabato 21 maggio, si giocheranno Atalanta-Empoli, Fiorentina-Juventus e Lazio-Hellas Verona.

Per l'Atalanta la sfida contro i toscani, già salvi, è una partita da dentro o fuori perché è obbligata a fare il risultato e a sperare che Roma e Fiorentina perdano punti, almeno una delle due.

L'Empoli invece arriverà a Bergamo forte della salvezza conquistata e di un recente stato di forma degno di nota, i toscani sono pericolosi e liberi di testa, si prospetta una grande partita.

Anche la Fiorentina deve necessariamente portare a casa i tre punti, soprattutto se Atalanta e Roma faranno lo stesso.

L'avversario, inoltre, è uno dei suoi più acerrimi rivali ovvero la Juventus di Massimiliano Allegri che non ha più particolari motivazioni.

Difficile però pensare che i bianconeri arriveranno a Firenze per una gita di squadra, si prospetta una vera battaglia.

Lazio ed Hellas Verona, invece, si giocano l'ultima partita con la sicurezza di aver dato tutto quello che potevano a questo campionato, e ora si trovano in acque tranquille con la squadra di Sarri già qualificata all'Europa League, e quella di Tudor che si trova al nono posto.

Vedremo se l'assenza di Ciro Immobile peserà nella classifica marcatori, con Dusan Vlahovic che può riportarsi sotto.

Chi gioca domenica alle 12.30

Dopo le importantissime sfide del sabato arriva la domenica e la partita delle 12.30, anche se non è importante ai fini di nessun verdetto, promette di regalare grande spettacolo

Ad affrontarsi saranno Spezia e Napoli le quali hanno ancora motivazioni diverse per voler vincere la sfida.

La squadra di Thiago Motta ha compiuto un vero e proprio miracolo e infatti, dopo un inizio di stagione shock, è riuscita a raggiungere la salvezza con una buona dose di tranquillità.

Ora i liguri vogliono chiudere in bellezza la stagione con una grande vittoria sul forte Napoli, che invece vuole vincere per racimolare ancora punti in classifica.

La squadra di Spalletti è già sicura della terza posizione in classifica che significa Champions League, ma la piazza non sembra abbia apprezzato particolarmente la gestione di Spalletti.

La lotta scudetto si decide nel pomeriggio

Se all'inizio della stagione qualcuno avesse pronosticato che la lotta scudetto si sarebbe chiusa e decisa all'ultima giornata sarebbe stato preso per folle, e invece le cose stanno esattamente così.

Milan e Inter, quasi in una sfida nostalgica che riporta alla mente tempi passati e precedenti all'egemonia juventina durata per molti anni.

Le milanesi hanno ripreso la vetta della classifica e ora entrambe vogliono vincere l'ultima partita di campionato per stabilire quale delle due sia la più forte.

Le due partite si svolgeranno, per fortuna, contemporaneamente alle ore 18.00, dunque entro l'ora di cena una delle due squadre potrà essere proclamata come quella vincente del campionato.

L'Inter ospiterà la Sampdoria matematicamente salva e con poche motivazioni, se non quella di tentare il colpaccio per rendere felici i propri tifosi.

Il Milan invece sarà ospite del Sassuolo di Dionisi che ha già promesso di dare battaglia ai rossoneri.

Se la squadra di Pioli dovesse perdere e quella di Inzaghi dovesse vincere ci sarebbe il definitivo soprasso, altrimenti a laurearsi campione sarà il Milan.

La lotta salvezza si decide alla sera

Dalla vetta al fondo della classifica, la 38° giornata di Serie A si prospetta degna di essere seguita e dove vederla lo abbiamo capito.

In contemporanea, alle ore 21.00 di domenica 22 maggio, si disputeranno due partite dall'importanza capitale: Salernitana-Udinese e Venezia-Cagliari.

La squadra di Nicola si trova a più 2 dal Cagliari e deve vincere contro l'Udinese per mantenere il distacco e rimanere in Serie A, mentre il Cagliari deve guadagnare i 3 punti e sperare che i Granata non vincano per superarli.

Può una partita valere una stagione? Sì, può eccome, e queste due sfide sono la prova tangibile di quanto appena affermato.

Probabili formazioni

Venerdì 20 maggio, ore 20.45

TORINO (3-4-2-1): Berisha; Izzo, Zima, Rodriguez; Aina, Lukic, Mandragora, Ansaldi; Praet, Seck; Belotti.

Squalificati: nessuno | Indisponibili: Bremer, Buongiorno, Fares, Singo, Zaza.

ROMA (3-4-1-2): Rui Patricio; Mancini, Ibanez, Kumbulla; Karsdorp, Veretout, Cristante, Zalewski; Pellegrini; Shomurodov, Abraham.

Squalificati: nessuno | Indisponibili: Afena-Gyan, Mkhitaryan, Zaniolo.

Sabato 21 maggio, ore 17.15

GENOA (4-2-3-1): Sirigu; Frendruo, Ostigard, Bani, Criscito; Hernani, Galdames; Portanova, Amiri, Melegoni; Destro.

Squalificati: nessuno | Indisponibili: Badelj, Czyborra, Hefti, Sturaro, Vanheusden.

BOLOGNA (3-5-2): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; De Silvestri, Svanberg, Schouten, Soriano, Hickey; Arnautovic, Orsolini.

Squalificati: nessuno | Indisponibili: nessuno.

Sabato 21 maggio, ore 20.45

ATALANTA (3-4-2-1): Musso; Scalvini, Demiral, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Zappacosta; Pasalic, Koopmeiners; Zapata.

Squalificati: Malinovskyi | Indisponibili: Muriel, pezzella, Toloi, Sportiello.

EMPOLI (4-3-2-1): Vicario; Stojanovic, Romagnoli, Luperto, Parisi; Zurkowki, Asllani, Bandinelli; Bajrami, Verre; Pinamonti.

Sabato 21 maggio, ore 20.45

FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Venuti, Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Duncan; Ikoné, Cabral, Gonzalez.

Squalificati: Maleh | Indisponibili: Castrovilli.

JUVENTUS (4-3-3): Scszesny; Cuadrano, Bonucci, de Ligt, pellegrini; Bernardeschi, Miretti, Locatelli; Morata, Vlahovic, Kean.

Squalificati: nessuno | Indisponibili: Arthur, Chiesa, Danilo, Kaio Jorge, Mckennie, Zakaria.

Sabato 21 maggio, ore 20.45

LAZIO (4-3-3): Reina; Marusic, Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Milinkovic-Savic, Cataldi, Basic; Felipe Anderson, Cabral, Zaccagni.

Squalificati: Patric | Indisponibili: Immobile.

VERONA (3-4-2-1): Montipò; Tameze, Ceccherini, Casale; Faraoni, Ilic, Veloso, Lazovic; Lasagna, Caprari; Simeone.

Squalificati: Gunter | Indisponibili: Barak, Pandur.

Domenica 22 maggio, ore 12.30

SPEZIA (4-2-3-1): Provedel; Amian, Elic, Nikolaou, Ferrer; Maggiore, Kiwior; Verde, Agudelo, Antiste; Manaj.

Squalificati: Gyasi | Indisponibili: Bastoni, Colley, Hristov, Reca, Sena.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz; Politano, Mertens, Insigne; Osimhen.

Squalificati: nessuno | Indisponibili: Lozano.

Domenica 22 maggio, ore 18.00

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro Martinez.

Squalificati: nessuno | Indisponibili: Vecino.

SAMPDORIA ( 4-5-1): Audero; Bereszynski, Ferrari, Yoshida, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Rincon, Sabiri; Caputo.

Squalificati: Colley | Indisponibili: Gabbiadini, Sensi.

Domenica 22 maggio, ore 18.00

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Frattesi, Lopez; Berardi, Raspadori, Traoré; Scamacca.

Squalificati | nessuno | Indisponibili: Harroui, Obiang, Romagna, Toljan.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez: Tonali, Kessie; Messias, Krunic, Leao; Giroud.

Squalificati: nessuno | Indisponibili; Kjaer.

Domenica 22 maggio, ore 21.00

VENEZIA (3-4-2-1): Maenpaa; Ampadu, Caldara, Ceccaroni; Mateju, Crnigoj, Fiordilino, Haps; Aramu, Cuisance; Henry.

Squalificati: Kiyine, Okereke, Vacca | Indisponibili: Lezzerini, Modolo, Romer.

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Lovato, Ceppitelli, Altare; Bellaniva, Nandez, Marin, Grassi, Dalbert; Joao Pedro, Keita.

Squalificati: nessuno | Indisponibili: nessuno.

Domenica 22 maggio, ore 21.00

SALERNITANA (3-5-2): Sepe, Gyomber, Radovanovic, Fazio; mazzocchi, Coulibaly, Bohinen, Kastanos, Ruggeri; Verdi, Djuric.

Squalificati: Ederson | Indisponibili: Ranieri.

UDINESE (3-5-2): Silvestri; Becao, Marì, Perez; Molina, Pereyra, Walace, Makengo, Udogie; Deulofeu, Pussetto.

Squalificati: nessuno | Indisponibili: Beto, Santurro, Success.