Che cosa c’è di meglio di una breve vacanza sul lago Maggiore per festeggiare un anniversario di fidanzamento o di matrimonio, per trascorrere dei momenti di relax con la famiglia, o semplicemente per staccare dalla routine quotidiana? Se hai a disposizione solo pochi giorni per goderti una vacanza, il lago Maggiore è una delle scelte migliori, soprattutto se abiti nelle vicinanze della Lombardia.

Ideale sia per le coppie sia per le famiglie, il lago Maggiore è uno dei laghi più belli d’Italia, in grado di regalare emozioni indimenticabili grazie ai magnifici paesaggi e alle tantissime attività che permette di svolgere.

Se stai pianificando una breve vacanza sul lago Maggiore devi scoprire quali sono le 10 cose da vedere in 3 giorni spendendo poco. Ecco i nostri consigli per un viaggio perfetto.

Vacanza sul lago Maggiore: dove si trova e come raggiungerlo

La prima cosa da chiedersi prima di partire è: dove si trova il lago Maggiore? 

Detto anche lago Verbano, il lago Maggiore si trova al confine tra l’Italia e la Svizzera: è il secondo lago più grande del nostro Paese (subito dopo il lago di Garda) e occupa ben due Regioni italiane (Lombardia e Piemonte) e un canone svizzero (Ticino). 

Di origine glaciale, questo lago è in grado di offrire scorci indimenticabili e paesaggi pittoreschi ai suoi ospiti: che tu sia in coppia o in famiglia, potrai trascorrere una vacanza sul lago Maggiore da ricordare.

Vacanza sul lago Maggiore: cosa vedere in 3 giorni

Può accadere di avere a disposizione solo pochi giorni, o un fine settimana, da in vacanza sul lago Maggiore: cosa vedere in 3 giorni? I luoghi più belli da visitare sono davvero parecchi, ma pianificando l’itinerario in anticipo riuscirai a scoprire tutte le mete più belle senza perderti nulla.

Ecco alcuni consigli di viaggio e alcune tappe fondamentali da non perdere durante la tua vacanza sul lago Maggiore.

Cosa vedere sul lago Maggiore: Stresa, Villa Pallavicino, Eremo di Santa Caterina

Il nostro itinerario di 3 giorni in vacanza sul lago Maggiore inizia dalla città di Stresa, una delle più famose affacciate proprio sul lago.

Stresa è una piccola cittadina che sorge sulle rive del lago Maggiore, in completo stile Liberty: i suoi palazzi, gli hotel di lusso e gli edifici sono perfettamente curati nei minimi dettagli. Se siete alla ricerca di un viaggio culturale alla scoperta dell’arte e dell’architettura, questa tappa è obbligatoria.

A Stresa è possibile visitare anche Villa Pallavicino, un edificio che risale al XIX secolo che vanta un bellissimo giardino di 18 ettari, ben curato, in grado di ospitare oltre 50 specie animali.

Dopo un pranzo in uno dei tantissimi ristoranti di Stresa, nel pomeriggio possiamo spostarci verso l’eremo di Santa Caterina del Sasso, raggiungibile in traghetto in solo 5 minuti (si trova sulla sponda lombarda del lago Maggiore). Dopo aver controllato l’orario di ritorno del battello, potete godervi un buon aperitivo vista lago.

E se amate le viste spettacolari e siete alla ricerca di un luogo perfetto per scattare delle fotografie come ricordo, Stresa offre moltissimi scorsi e panorami mozzafiato ai suoi ospiti. Potete recarvi, per esempio, al porticciolo per godere i colori del lago ad ogni ora del giorno, oppure salire sulle Alpi per non perdere la meravigliosa vista lago dall’alto

Cosa vedere sul lago Maggiore: le isole Borromee

Partendo sempre da Stresa, nel secondo giorno della nostra vacanza possiamo andare a visitare le magnifiche isole Borromee

Il nome del piccolo arcipelago (composto da cinque isolette) deriva da Borromeo, un cognome di una famiglia toscana che ha avuto per anni un’influenza sul lago Maggiore e sulla città di Milano. Nel XVI secolo la famiglia ha acquistato le isole Borromee, mantenendo ancora oggi la proprietà su gran parte di esse: si tratta, nel complesso, di 3 isole e 2 isolotti.

La prima tappa di questo viaggio è l’isola Bella: qui è imperdibile la visita al Palazzo Borromeo, in stile barocco, caratterizzato da un bellissimo giardino pieno di fiori e da 10 terrazze che formano il Teatro Massimo.

Ci spostiamo poi verso l’isola dei Pescatori: qui è possibile consumare il pranzo al sacco, oppure scegliere tra uno dei locali caratteristici presenti sulla via principale. Dopo aver fatto un giretto tra i negozi, si riparte per l’isola maggiore.

Arrivati all’isola Madre è imperdibile la visita al Palazzo Borromeo: in giardino si possono scorgere anche dei pavoni bianchi e blu.

Cosa vedere sul lago Maggiore: giorno 3

Il terzo giorno di vacanza sul lago Maggiore è tutto dedicato all’adrenalina e all’avventura. Sempre sul lago piemontese del lago è possibile spostarsi verso Verbania, seguendo poi le indicazioni per la Zipline di Aurano.

Avete mai pensato di lanciarvi nel vuoto (in sicurezza) con una zipline vista lago lunga 1850 metri, ovvero un breve viaggio nell’aria di circa due minuti? Un’esperienza che vi toglierà il fiato, ma rivolta solo ai più coraggiosi.

Se accettate la sfida potete raggiungere il piccolo paese di Aurano: qui un pulmino vi porterà verso Verbania per raggiungere l’inizio della zipline sopra alle montagne (ci vorrà circa mezz’ora di strada).

Arrivati a destinazione sarete messi di fronte a una scelta:

  • lanciarvi da seduti sulla zipline e godere del paesaggio in una posizione decisamente comoda;
  • lanciarvi nel vuoto in posizione prona, “tuffandovi” letteralmente verso il lago per provare l’ebbrezza di “spiccare il volo”.

Dopo questa parentesi di adrenalina potete proseguire la vostra vacanza sul lago Maggiore visitando il bellissimo borgo rivierasco di Cannero Riviera, dominato da piante di limoni, cedri e arance.

Vacanza sul lago Maggiore: qual è il periodo migliore per partire

Non esiste un periodo migliore per visitare il lago Maggiore: tutto dipende dalla tipologia di vacanza a cui hai pensato e al tuo budget massimo di spesa.

Il periodo più costoso e affollato è l’alta stagione, che va da giugno a settembre: sicuramente troverai moltissimi locali aperti, feste, eventi, sagre, e divertimento. Ma anche molti turisti.

Nella bassa stagione, ovvero nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio, troverai temperature molto fredde ma sicuramente meno affollamento e prezzi decisamente bassi. Purtroppo in questo periodo alcuni locali risultano chiusi, così come alcuni palazzi e ville.

Infine, la mezza stagione (primavera o autunno) è forse il periodo ideale per il rapporto qualità-prezzo: il lago non è ancora affollato dai turisti, le temperature sono gradevoli e i prezzi accettabili.