Nuovi bonus genitori e figli confermati per il 2022, solo con ISEE basso: anche per questa estate si potrà ottenere un assegno da 112 euro a settimana, fino a 336 euro al mese per ogni bambino dai 3 ai 17 anni. Non stiamo parlando del bonus baby sitter e nemmeno dell’assegno unico. Cos’è questo nuovo contributo e chi potrà averlo?

Il bonus genitori con ISEE basso da 112 euro a settimana è una conferma importante e permette ai bambini e ai ragazzi, dai 3 e fino ai 17 anni di età, di partecipare ai centri estivi della propria Regione. A differenza delle annualità precedenti, però, non si tratta del bonus centri estivi INPS 2022 (non previsto per quest’anno), ma invece di una serie di contributi erogati a livello regionale solo alle famiglie che rispettano alcuni requisiti reddituali e non solo.

Sono già aperte le richieste per il nuovo bonus genitori con ISEE basso fino a 112 euro a settimana per iscrivere i propri figli ai centri estivi: quali sono i requisiti e come si presenta la domanda

Ecco tutto quello che c’è da sapere per non perdere la nuova agevolazione!

Bonus genitori con ISEE basso: nuovi 112 euro a settimana. Come averli?

L’estate si avvicina e moltissime famiglie stanno pianificando le vacanze per i propri figli: ci sono delle agevolazioni da sfruttare? 

Se non sei riuscito ad ottenere i bonus vacanze INPS per i giovani fino a 2.000 euro, sei ancora in tempo per richiedere il nuovo bonus genitori con figli a carico dai 3 ai 17 anni, solo con ISEE basso. Di che cosa si tratta?

Non appena terminata la scuola, riparte la possibilità di partecipare ai centri estivi per trascorrere l‘estate in compagnia e in amicizia. Ogni famiglia può ottenere fino a 112 euro a settimana (336 euro al mese per ogni figlio) grazie al nuovo bonus per i genitori. 

Mentre il bonus centri estivi INPS non è stato confermato per il 2022, ci sono nuove possibilità di risparmio grazie alle iniziative di alcune Regioni che si sono mosse in autonomia. 

Per sapere se anche la tua Regione ha aperto le domande per il bonus centri estivi per i genitori dei bambini fino a 17 anni dovrai visitare il sito ufficiale della Regione stessa.

Come funziona il bonus genitori con ISEE basso da 112 euro a settimana? Prima di scoprire tutto quello che c’è da sapere per ottenere un contributo per la partecipazione ai centri estivi fino a 336 euro al mese (solo con ISEE basso), andiamo a vedere questo video di MR LUL, dove sono riassunti tutti i nuovi bonus 2022.

Bonus genitori ISEE basso: 112 euro a settimana. Come funziona?

L’Emilia Romagna è la prima Regione che si è mossa in tal senso: grazie al nuovo bonus genitori con ISEE basso fino a112 euro a settimana è possibile ottenere un contributo economico in denaro per iscrivere i propri figli presso i centri estivi organizzati nel corso dell’estate. Il contributo massimo che si può ottenere è pari a 336 euro al mese.

Ma come funziona il nuovo bonus per i genitori? Se nella tua famiglia ci sono dei figli di età compresa tra i 3 e i 13 anni, oppure fino a 17 anni se sono portatori di disabilità accertata, potresti ottenere fino a 336 euro al mese di contributo.

I fondi a disposizione per quanto riguarda l’Emilia Romagna sono 6 milioni di euro, provenienti dal Fondo sociale europeo. 

Potranno aderire all’iniziativa e richiedere il bonus centri estivi solo i genitori di bambini e ragazzi che frequenteranno attività presso i centri della Regione. Non è escluso, comunque, che altre Regioni emettano nuovi bandi per l’estate 2022.

Il bonus centri estivi per i genitori dei bambini e ragazzi nati tra il 2009 e il 2019 non spetta a tutti: oltre a possedere un ISEE basso, la famiglia deve anche soddisfare ulteriori requisiti. Vediamo quali sono e come presentare la domanda.

Bonus genitori, 112 euro a settimana per i centri estivi: quali sono i requisiti?

Il bonus centri estivi per i genitori dei bambini e dei ragazzi dai 3 ai 17 anni si può già richiedere online direttamente sul sito web della Regione: ma quali sono i requisiti?

Non vi sono solo i limiti di età dei ragazzi – che vanno dai 3 ai 13 anni, oppure fino ai 17 anni in caso di portatori di disabilità – ma si parla anche di limitazioni reddituali.

Possono richiedere il bonus centri estivi fino a 112 euro a settimana i genitori residenti in Emilia Romagna, a prescindere dal fatto che si tratti di famiglia monogenitoriale o composta da entrambi i genitori.

Come specifica un articolo di Skytg24, infatti:

è possibile chiedere il contributo se anche un solo genitore è impegnato in modo continuativo in compiti di cura, se nel nucleo familiare è presente una persona con disabilità grave o non autosufficiente.

Non avrà nessun peso l’occupazione lavorativa, il beneficio spetta anche ai disoccupati o ai genitori che si trovano in cassa integrazione: l’importante è possedere un ISEE basso, sotto i 28 mila euro; questo è il limite fissato dal bando dell’Emilia Romagna.

Bonus genitori, fino a 336 euro a figlio: tutti gli importi!

Chiariti i requisiti, andiamo a scoprire quali sono gli importi che i genitori possono ottenere grazie al nuovo bonus centri estivi previsto dall’Emilia Romagna.

Anzitutto, il contributo può essere utilizzato per coprire interamente o solo in parte i costi di iscrizione dei propri figli prezzo i centri estivi dell’Emilia Romagna: grazie al bonus i genitori possono ottenere fino a 336 euro al mese, nel limite di 112 euro a settimana.

Non è stato confermato, invece, il bonus baby sitter, che ha permesso alle famiglie di ottenere 600 euro o 1.200 euro al mese, oppure 100 euro a settimana nel periodo di pandemia.

Bonus genitori e figli per i centri estivi: come richiederli?

Come si possono richiedere i bonus genitori per l’iscrizione dei figli presso i centri estivi dell’Emilia Romagna? Per inviare la propria richiesta è necessario compilare l’apposito modulo e inviarlo al proprio Comune di residenza. Dovrà essere allegata anche l’attestazione ISEE 2022 per verificare i requisiti reddituali della famiglia richiedente.

Entro il 30 giugno 2022 ciascun Comune pubblicherà l’elenco dei centri estivi presso i quali i genitori potranno iscrivere i propri figli, oltre alle graduatorie dei beneficiari del bonus centri estivi 2022.

Ulteriori informazioni sul bando, sui requisiti e su tutta la documentazione necessaria per la presentazione della domanda sono disponibili sul sito web dedicato al bonus centri estivi dell’Emilia Romagna.

Per il momento non vi sono altri bonus genitori e bandi centri estivi attivi per il 2022, ma in assenza di un contributo a livello nazionale speriamo che anche altri enti e Regioni si uniscano all’iniziativa dell’Emilia Romagna prevedendo nuove occasioni di risparmio per le famiglie.

Bonus centri estivi per gli avvocati: come funziona?

Un’altra possibilità di risparmio per le famiglie con figli a carico è il bonus centri estivi 2022 rivolto agli avvocati: in che cosa consiste e come funziona?

Questo beneficio è riservato, come abbiamo detto, a tutti i professionisti iscritti all’apposita Cassa (o prossimi all’iscrizione) e in possesso di alcuni requisiti. 

Gli importi del bonus centri estivi per gli avvocati saranno definiti in base al numero di domande pervenute e proporzionalmente alle risorse a disposizione: si passa da un minimo di 150 euro fino a un massimo di 1.000 euro a figlio.

Anzitutto, è necessario possedere un ISEE non superiore a 65 mila euro all’anno (riferito, in questo caso, al 2021), e successivamente non bisogna aver fruito di altri aiuti o sostegni da parte di enti territoriali o locali.

La domanda si può presentare esclusivamente online a partire dal 1° ottobre 2022 e fino al 31 ottobre 2022.